Phonon e PulseAudio

Sicuramente avrete già sentito parlare di PulseAudio. Chi, come me, ha aggiunto i repository di KDE 4 su Hardy Heron avrà notato la possibilità di impostare PulseAudio come server sonoro predefinito nella finestra di configurazione di Phonon. Vi starete adesso chiedendo cos’è e perché convenga installarlo. PulseAudio è relativamente una new entry nel mondo dei server audio di GNU/Linux, proprio ciò che finora mancava. In parole molto semplici permette di controllare il flusso audio in maniera modulare e intelligente senza tener conto delle restrizioni dell’hardware: non capiterà più che un’applicazione “catturi” l’audio ed è possibile modificare il volume di ogni singolo flusso; inoltre ha maggior controllo delle periferiche collegate alla scheda audio. In realtà i vantaggi sono molti di più e vi invito a spulciare un po’ tuttle caratteristiche; vi basta sapere che presto sostituirà ESD a ArtS nelle maggiori distribuzioni. I repository di Intrepid contengono già le librerie necessarie per installarlo.

Attualmente l’integrazione di questo server sonoro non è proprio immediata, e c’è bisogno di ricompilare xine per abilitare il supporto ad esso. Qui vi spiegherò come integrarlo in KDE 4, quindi non meravigliatevi se altre guide vi mostrano più pacchetti da installare.

Innanzitutto installiamo i pacchetti necessari:

sudo apt-get install pulseaudio libpulse-dev libasound2-plugins

Dopodiché aggiungiamo il nostro utente ai gruppi sostituendo nomeutente con il vostro:

sudo adduser nomeutente pulse
sudo adduser nomeutente pulse-access
sudo adduser nomeutente pulse-rt

Modifichiamo il file di configurazione (sudo kate /etc/default/pulseaudio) e modifichiamo i valori in modo che appaiano così:

PULSEAUDIO_SYSTEM_START=1

DISALLOW_MODULE_LOADING=0

Adesso rendiamo il demone pulseaudio attivo per tutto il sistema modificando il valore di una stringa con sudo kate /etc/pulse/daemon.conf :

; system-instance = yes

Adesso viene la parte interessante, la ricompilazione di xine. Se non l’avete ancora fatto, installate il pacchetto build-essential, dopodiché:

sudo apt-get build-dep libxine1

Una volta installata la miriade di pacchetti (non preoccupatevi, un sudo apt-get autoremove una volta completata la guida rimuove quelli ormai inutili) scarichiamo l’ultima versione di xine-lib da qui.

Ammettiamo che il file sia stato scaricato nella vostra home:

tar -xvfj xine-lib-x.x.xx.tar.bz2 && cd xine-lib-x.x.xx

Dove x.x.xx va sostituito con il numero di versione che avete scaricato, ad esempio 1.1.15. Compiliamo la libreria con il supporto a PulseAudio così:

./configure --prefix=/usr --with-pulseaudio

make

sudo make install

Ricordatevi che la ricompilazione di xine è necessaria ogni volta che libxine1 viene sostituito da versioni aggiornate ufficiali dei depositi software di Ubuntu, almeno finché l’integrazione di Pulse non diventerà predefinita.

Andiamo in K/Impostazioni di sistema/Suono e selezioniamo la voce “Mostra dispositivi avanzati”, impostiamo Pulseaudio come predefinito rendendolo il primo in ogni lista e terminiamo la sessione.

Quando rifarete il login Pulseaudio sarà il vostro nuovo server sonoro!

Se notate difficoltà, qualcosa va storto, o volete darmi consigli vi prego di lasciarmi un commento per migliorare questa guida. Vi informo inoltre che il problema dell’audio in flash è già stato riparato.

Thunder Teaser

P.S.: Ringrazio per le dritte: fonte1 e fonte2.

Annunci

~ di Montblanc su novembre 8, 2008.

Una Risposta to “Phonon e PulseAudio”

  1. prego 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: