Hancock

Ci sono eroi. Ci sono supereroi. E poi c’è Hancock.

Questa è la storia bizzarra di un supereroe incapace e inadeguato. Nato a Miami e cresciuto a Los Angeles, non è tanto amato dai criminali locali, e né tantomeno dalla gente del posto.

Mi chiamo John Hancock. Bevo… e mi incazzo.

È un supereroe sfacciato, questo, ubriacone e strafottente del parere della gente. Ogni qual volta che cerca di salvare o di aiutare qualcuno finisce sempre per far danni. Non ha autocontrollo, è burbero e perennemente imbronciato. La sua vita da supereroe sfigato prosegue tranquillamente fino a quando la sua esistenza non si scontra con quella di Ray Embrey, un dirigente sfigato, anch’egli, di un’agenzia di pubbliche relazioni. Hancock gli salva la vita da morte certa. I due collaborano ed entrano così in amicizia tanto che Ray lo invita spesso a cenare da lui. Ma, come ogni supereroe, anche Hancock ha un segreto. Il mistero man mano si infittisce sempre più, soprattutto a causa della moglie di Ray: Mary Embrey.

Col passare del tempo e dopo tanta terapia, Hancock diventerà un supereroe coi fiocchi, con tanto di costume personale.

Il film ha avuto un record di incassi, in Italia, già della prima settimana di proiezione. È un lungometraggio divertente e innovativo. Essendo abituati alle solite storie da supereroi, Hancock ha sconvolto la classica visione del superuomo: buono, disponibile, dolce e mite.

La regia è di Peter Berg; ricordiamo la sua partecipazione anche in altri film come The Kingdom e Il Tesoro dell’Amazzonia, solo per citarne alcuni. Buone le riprese e discreta la fotografia. Il cast di questo film è composto da star d’eccellenza: il protagonista è interpretato magistralmente da Will Smith; la moglie di Ray, Mary, è interpretata dalla magnifica Charlize Theron; Ray Embrey è interpretato da Jason Beteman. Immancabili sono i colpi di scena e gli effetti speciali: proprio un pop corn movie.

Il film esce in un periodo abbastanza saturo di superuomini e supereroi, infatti molti di questi hanno attinenza a fumetti e graphic novel: Spiderman, Hellboy e Batman. Una pellicola nuova che ha avuto un successo straordinario in tutto il mondo. Sarà forse perché il supereroe è nero? Oppure perché il superiore è Will Smith? Ottimo blockbuster. Da vedere in una tranquilla serata tra amici.

“La tua testa finisce fra le sue chiappe!
The Real Dreamer

Annunci

~ di therealdreamer su ottobre 7, 2008.

6 Risposte to “Hancock”

  1. The Real Dreamer… Se non mi fai passare, la tua testa… Finisce nel culo di Thunder Teaser…

  2. Povero Thunder, io ho un capoccione.
    😀

  3. “Sarà forse perché il supereroe è nero? Oppure perché il superiore è Will Smith?”

    Sarà forse che il supereroe perfettino, pulitino, in lotta da solo contro il crimine ha rotto le scatole?

  4. Magari hai ragione tu|

  5. Hancok è il più bel film ke abbia mai visto: sn andata al cinema a vederlo 4 volte!!!!!!

  6. Uelà! Siete tornati!!! MA fino a “cinque minuti fa” non c’erano nuovi post, devo rimettermi a pari!
    Sono stato ieri sera a vedere Hanckock e m’ha deluso un po’. Mi aveva incuriosito, e l’idea era buona, ma l’avrei apprezzato di più se restava tutto in tono divertente, certi pezzi sono un po’ … forzati, ecco.
    Ciao!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: