I Misteri di Leonardo

Probabilmente tutti ne avrete sentito parlare o avrete visto il Codice Da Vinci, e non si può negare che un po’ di curiosità e perplessità siano sorte. Per questo e per gli appassionati del genere ho deciso di scrivere questo articolo.

Leonardo Da Vinci fu un uomo geniale, bizzarro e paradossale. Era un solitario ma anche l’anima di un gruppo, disprezzava gli indovini ma pagò molti astrologi, era vegetariano e amava gli animali, ma non ebbe pietà per il genere umano facendo dissezione e partecipando alle esecuzioni capitali, ed era famoso per essere un maestro di enigmi, inganni, congiure e burle. Inoltre bisogna tenere conto che nella Firenze dell’epoca vi erano molti movimenti occultistici, basati sulle teorie di Ermete Trismegisto, il grande e leggendario mago egiziano, che influenzarono anche Leonardo. È facile pensare, quindi, che la sua visione della religione e della filosofia non fosse molto ortodossa.
Detto ciò, le opere di Leonardo appaiono sotto una luce diversa, o sbaglio?
L’Ultima Cena è probabilmente l’opera più emblematica; proprio perché se ne è già parlato tanto, vorrei porre sotto la vostra attenzione un altro capolavoro: La Vergine delle Rocce, di cui esistono due versioni: una esposta alla National Gallery di Londra, l’altra al Louvre di Parigi.

Il tema del dipinto venne scelto dai committenti e rappresenta un evento che non si trova nei Vangeli, ma appartiene alla tradizione apocrifa: la storia di come, durante la fuga in Egitto, Giuseppe, Maria e il Bambino si rifugiarono in una grotta, dove incontrarono Giovanni Battista, con l’arcangelo Uriel. Questo racconto spiega una delle più strane questioni legate al battesimo di Gesù. Perché, infatti, Gesù, che è nato senza peccato, avrebbe chiesto il battesimo, rito con il quale si lavano i peccati? Tornando al dipinto, nella prima versione, quella del Louvre, i due bambini sono stranamente identici e, non essendoci etichette, i critici suppongono che quello protetto da Maria sia Battista mentre si inginocchia per ricevere la benedizione da Gesù, vicino cui si trova Uriel. Qualcosa però non quadra, perché, logicamente, ci si aspetterebbe che il bambino con Maria sia Gesù e quello con Uriel, Giovanni. A conferma di ciò vi è l’atteggiamento della Vergine che protegge suo figlio con una mano, mentre con l’altra minaccia Giovanni, e l’arcangelo che punta il “dito indice” (di cui parlerò dopo) verso Gesù evitando di guardarlo. Di conseguenza, Battista starebbe benedicendo Gesù!
Non essendo per niente piaciuta ai committenti, Leonardo ne dipinge un’altra. Ci si aspetterebbe un’opera totalmente diversa, al contrario la seconda è identica alla prima, spariscono solo quegli elementi su cui si basano le nostre supposizioni. I due bambini sono diversi e quello con Maria ha la tipica croce allungata del Battista, la mano tesa della Vergine non è più minacciosa e Uriel non indica e non distoglie lo sguardo da Gesù. Pare proprio che l’artista voglia farci notare le differenze tra i dipinti!

L’importanza del Battista si nota anche in altre opere di Leonardo, in cui troviamo il famoso “dito indice” detto il “gesto di Giovanni”, come nella Vergine e il Bambino con Sant’Anna, nell’Adorazione dei Magi, in cui vi è anche un albero di Carrube associato solitamente al Battista, e nel suo ultimo dipinto raffigurante il Santo. Persino Raffaello, nella sua Scuola di Atene, raffigura Platone, notoriamente ispirato a Leonardo, con l’indice puntato.

Marverde

Annunci

~ di Montblanc su ottobre 3, 2008.

5 Risposte to “I Misteri di Leonardo”

  1. “ma non ebbe pietà per il genere umano facendo dissezione e partecipando alle esecuzioni capitali”
    Se tu avessi citato le macchine da guerra che ha inventato, avrei capito, ma le dissezioni non erano certo eseguite su persone vive. Leonardo, studiando l’anatomia umana sui cadaveri, rischiava il rogo. E penso (mia opinione personale, quindi) che per lo stesso motivo, per sete di conoscenza, assistesse alle esecuzioni, non per macabra curiosità ma per vedere come reagisce un corpo umano in agonia.
    Penso che si possa speculare all’infinito sulle grandi figure del passato, ma ciò che conosciamo con certezza è solo il loro genio sopravvissuto nel tempo.

  2. Esistono troppe teorie sui dipinti di Leonardo… e ognuna di queste sembra avere teorie ben fondate ma evidentemente se nella seconda versione de La vergine delle rocce il bambino a sinistra riporta la classica croce lunga di san Giovanni ha la stessa identità anche nella prima versione. Penso anche che se Leonardo non avesse eseguito studi sulle reazioni del corpo umano in agonia oggi non avremmo questi dipinti cosi perfetti e sconvolgenti.

  3. ma ne “la vergine delle rocce” maria non stava tenendo una “testa invisibile” e che uriel col dito la decapitava (non perchè lo dicono nel libro del codice da vinci ma perchè lo sembra veramente)?

  4. peccato che l’immagine sulla vergine delle rocce non si apra.

  5. Nei quadri antichi e’ importante analizzarli pensando al messaggio che celano, visto che era l’unico (ovviamente apparte lo scritto) mezzo di divulgazione che avevano, e quindi analizzando i dettagli che notoriamente portano un significato inequivoco:

    Ad esempio la sinistra e’ la parte del male, vicevera la destra del bene
    Una mano chiusa arguisce alla lotta aperta alla carezza/generosita’
    Una posizione alta indica la vicinanza a Dio posizione bassa a Satana

    Poi ovviamente vi sono i segni storici, ovvero la croce e’ sempre, storicamente, assegnata da Leonardo al Battista, ergo questo e’ un messaggio che tende a far chiarezza.

    Poi ci sono i NON segni, ovvero cio’ che non poteva essere fatto altrimenti sarebbe risultato di immediata comprensione dalla parte committente e quindi non accettato… avrebbe vanificato l’opera se non avesse disegnato due aureole anziche una.

    Insomma da questo modo di procedere mi sono fatto una mia opinione, a voi la vostra.

    PS: ricordate che la destra non e’ di chi guarda.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: