the Authority – L’Umanità Interiore

Dopo la gestione di Mark Millar, Authority non è la stessa, piacevole lettura alternativa del mondo dei supereroi. Il succitato sceneggiatore e il suo predecessore – nonché creatore della serie – Warren Ellis avevano delineato un supergruppo diverso dal solito, un qualcosa che non si era mai letto. La vera novità che l’ideazione di Authority porta nel mondo dei comics sta nel fatto che per la prima volta un supergruppo agisce su scala globale, pronto ad accorrere in qualsiasi luogo nel miglior tempo possibile grazie all’ausilio del Carieer, un enorme quartier generale che viaggia per i piani del Multiverso, alimentato da un piccolo universo in gabbia e in costante contatto col pianeta Terra, in grado di aprire porte dimensionali su di esso, facilitando gli spostamenti del gruppo.

 

 

La prima versione della squadra di post-umani, ad opera di Ellis contava nel gruppo Jenny Sparks, londinese nata il 1 gennaio 1900, la quale incarna lo spirito del ventesimo secolo; con il potere di generare energia elettrica, è una accanita fumatrice ed una indomabile cinica. Il fatto d’essere una donna a capo degli uomini più potenti del pianeta completa la figura di spirito del ventesimo secolo, durante il quale si è avuta l’emancipazione femminile e la parità dei sessi in gran parte del mondo. Gli altri componenti di Authority sono Jack Hawksmoore, americano, fisicamente connesso al sistema nervoso delle metropoli è il dio delle città; Swift, la cacciatrice alata, è di origini tibetane che con le sue ali e i piedi artigliati rappresenta una sorta di arpia; Engineer, il costruttore, è una donna che ha, al posto del sangue, cinque pinte di metallo liquido organico nanotecnologico; Apollo, il re del Sole, ha poteri inimmaginabili che derivano dall’esposizione alla nostra stella; Midnighter, combattente eccellente e soldato impeccabile è potenziato da qualcosa di estremamente misterioso, è il notturno guerrafondaio, una perfetta macchina da guerra; Doctor, lo sciamano del villaggio globale, in grado di plasmare la materia alla velocità del pensiero. La fine del ciclo di Ellis si conclude con la morte di ms. Sparks (il 1 gennaio 2000) e la continuity di Millar si riallaccia alla precedente nello stesso giorno, che segna la nascita dello spirito del Ventunesimo secolo: Jenny Quantum. Millar riesce a mettere in luce aspetti dei personaggi sui quali Ellis non aveva indagato. Ci mostra Midnighter e Apollo in atteggiamenti molto intimi (si, sono una coppia gay) o il pessimo ciniscmo di Haksmoor o Doctor alle prese con la sua tossicodipendenza.

 

 

 

I cicli successivi, ad opera di Tom Peyer, Robbie Morrison ed Ed Brubaker non sono per niente entusiasmanti e spesso privi di quella scintilla di cinismo realistico nonché di fantasia assurda ai quali eravamo abituati. L’unico che più si avvicina agli standard di Authority è John Ridley con il suo volume speciale intitolato L’umanità interiore. Ridley è autore di sei libri, tra i quali Come cani randagi che è diventato un film di Oliver Stone U-Turn, e ha sceneggiato film come Three Kings, Under-cover brother, Cold around the heart.

In L’Umanità interiore, Authority intima il presidente degli Stati Uniti di ritirare la flotta nel Pacifico pena la distruzione delle navi e la perdita della stanza ovale. La linea minaccios degli eroi globali riesce a fermare la guerra, ma il presidente trama nell’ombra: Authority deve fronteggiare le Erinni e finisce col culo per terra. Hawksmoor diventa paraplegico, Doctor ritorna ad un uso massiccio di stupefacenti, Engineer perde la fiduxia in se stessa, Apollo e Midnighter si lasciano, Swift viene rapita. Intanto la Terra è vittima di uno strano attacco, le persone sono talmente sfiduciate che impazziscono, finendo così per uccidere e suicidarsi. Il pianeta è in pericolo e i suoi guardiani non rispondono all’allarme. E’ il caso di dirlo: riusciranno i nostri eroi a salvare di nuovo il vecchio culo rugoso del mondo?

Qui the Marius di Authority,

non siete soli!

 

“Hai pescato delle teste di m&£?@ in mimetica?”

“Chi è che chiami teste di  m&£?@?”

“Scusa, “stronzi” è più appropriato?” 

“Non sentite come puzzano di alcol questi buffoni?

Che supereroi si presentano a combattere puzzando di liquore?” 

“Quelli Pericolosi.” 

 

(un esempio di testi di Millar. Disegni di Frank Quitely)

Annunci

~ di the Marius su gennaio 14, 2008.

4 Risposte to “the Authority – L’Umanità Interiore”

  1. sono in attesa di rispampa…quando uscirà???

  2. La ristampa del primo volume (esaurito a pochi mesi dalla messa in vendita) è già nelle fumetterie da un po’!
    Gli altri volumi sono di facile reperibilità. Una nota:
    Il volume 6 non è ancora stato pubblicato in italia, quindi Aurhotity ed. italiana va dal TP 1 al 5 più 7 e 8. In aggiunta ci sono due speciali: Jenny Sparks e il succitato Authority – L’umanita interiore.

    Sono stato abbastanza esaustivo, discepolo?

  3. si si molto…
    dannazione!!

  4. Quella è una carta di Futre Signs. Più precisamente la colorstraslata (dal bainco al nero) di Ira di Dio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: