Maggot Brain

C’era una volta un uomo di colore fatto di LSD. La stessa volta, c’era un chitarrista ventenne, anche lui di colore. Suonavano in un gruppo funk a cui faceva capo quello che nell’occasione era fatto. Erano in studio, stavano per cominciare la registrazione di una canzone strumentale. Ed allora, l’uomo di colore fatto spiegò al ragazzo di colore chitarrista cosa voleva. Probabilmente sgranò gli occhi guardando una ragnatela, e li tenne così, sbarrati, fissando apparentemente il nulla, e magari straparlando disse al giovane di suonare la prima parte dell’assolo come se avesse appena saputo della morte di sua madre, e la seconda parte come se avesse scoperto che la madre era ancora viva. George Clinton aveva innate capacità istrioniche, non riesco ad immaginarmelo mentre dice una cosa del genere senza agitare le mani per l’aria, parlando con compostezza e sontuosità e sfoggiando l’apparentemente inconclusiva eloquenza dettata dal trip. Eddie Hazel sembra capire, e capisce: capì talmente bene che per registrare Maggot Brain fu necessario un solo take, senza interruzioni, o riprese. Si capisce subito quanto sia estemporanea e diretta, la chitarra di Eddie Hazel, come sia capace di trasmettere l’immediata sensazione di sconforto, di incompletezza, come sia capace di lacrimare, ed urlare, e soffocare di singhiozzi. Tanti hanno provato ad essere quelle stesse lacrime in quella semplice sequenza di accordi, ma nessuno c’è mai riuscito. Maggot Brain è uno degli assoli più personali di sempre, così semplice e di (un) cuore. Di un cuore, quello di Eddie Hazel, che ormai batte soltanto nell’eterna riproduzione dei dieci minuti che l’hanno consacrato all’Olimpo del rock’n’roll.

Charlie Brown 666

Annunci

~ di Charlie Brown 666 su ottobre 23, 2007.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: