Still Your Guitar Gently Weeps

Era solo un ragazzo diciannovenne alla pubblicazione di Please Please Me, primo passo dell’inarrestabile ascesa all’Everest della musica che è stata la carriera dei Beatles. Un ragazzo diciannovenne che rimase nell’ombra di due giganti come John Lennon e Paul McCartney, che monopolizzavano le composizioni del gruppo di Liverpool. Tuttavia, George Harrison ha dato un importantissimo contributo ai Fab Four. Poche e preziose furono le sue canzoni entrate negli album dei Beatles, dalla splendida While my guitar gently weeps (indimenticabile l’assolo dell’amico di sempre di Harrison, Eric Clapton) alla luccicante Here comes the sun. Harrison, da sempre affascinato dalla filosofia orientale, sotto l’egida e l’influenza del maestro Ravi Shankar si avvicinò, dopo lo scioccante scioglimento dei Beatles, a sonorità orientali, strane, nuove, fresche e psichedeliche. Il suo primo album da solista, All Things Must Pass, è un vero e proprio capolavoro, forse troppo spesso ricordato solo per la canzone portante – c’è da dirlo, una delle migliori di Harrison – la splendida My Sweet Lord. Dopo, l’impegno cinematografico con la Hand Made, casa di produzione fondata dallo stesso Harrison (con il socio Dennis O’Brien), i nuovi album (come dimenticare Cloud Nine e una coloratissima riproposizione di Got My Mind Set On You di Rudy Clark?), i Traveling Wildburys (affiancato da Tom Petty, Bob Dylan, Roy Orbison e Jeff Lynne) e, ovviamente, il costante impegno sociale. Proprio oggi è l’anniversario (numero 36) del Concert for Bangladesh, raduno di sensibilizzazione sociale verso i rifugiati della guerra tra India e Pakistan che formarono, appunto, il nuovo stato. Ed è da lì che vi propongo una magnifica versione di While My Guitar Gently Weeps (ero indeciso fra questa e un’altra… nei prossimi giorni rimedio), per non dimenticarci che i Beatles erano in quattro (di Ringo Starr parlerò più in là).

Alla prossima…

 

(George Harrison Band & Eric Clapton, While My Guitar Gently Weeps, Concert for Bangledesh, 1/8/1971)

 Charlie Brown 666

Advertisements

~ di Charlie Brown 666 su agosto 1, 2007.

5 Risposte to “Still Your Guitar Gently Weeps”

  1. Ehi, ma non commenta nessuno?
    Ok Charlie, ti garantisco che io (ma immagino anche molti altri!) mi sto venendo a sentire le cose che proponi (e a vedere quelle che propone marius), nonostante i miei recenti problemi informatici, quindi non ve ne andate in vacanza che sennò che mi sento io? 😉

    Ciao.
    _Antonio_

  2. le vacanze sono già finite, antò… se non per tutti almeno per me: sto di nuovo inchiodato sui libri 😐 a parte un paio di blitz nell’urbe, mi sa che di respirare se ne riparla a fine settembre… quindi continuerò indefesso nel mio umile ma onesto lavoro di redazione pipparola 😛 gli altri sono tornati ieri da una settimana di grv e non ho capito ancora se hanno intenzione di ripartire o no… ma credo che al massimo settimana prossima si ritorna a pieno regime! 🙂

  3. Povero Harrison… circa l’amicizia con Clapton, non ho dubbi sul fatto che lo fossero stati, ma non ne ho altrettanti sul fatto che si interruppe quando “slowhand” cominciò a interessarsi troppo della moglie di George…
    ciao
    8

  4. @Charliebrown666: oggi sono tornato anch’io dalle ferie… finiscono sempre troppo presto… sigh!
    Appena smaltisco il lavoro arretrato vedrò di smaltire anche i post arretrati, sia di pippamentis (ancora non apro google reader) che miei! 🙂
    Ciao.

  5. bè, nn ti sei perso moltissime cose… per il momento siamo in pausa aggiornamento, ma torneremo presto… con qualche sorpresa! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: