Do the Bartman

Ero un bimbetto, a cavallo tra gli anni Ottanta e i Novanta. Il Mondo così come lo conoscevo riguardava i lungometraggi Disney (“La spada nella roccia” e “Robin Hood” su tutti), qualche fumetto sparso (“Topolino”, “L’Almanacco di Topolino”, “Geppo”) e le serie TV giapponesi (“Devilman”, “Mazinga Z”, “Il Grande Mazinga”, “Goldrake”, e il magnifico “Conan, ragazzo del futuro”). La nostra vita filava liscia tra una fugace lettura di fumetti, qualche ora alla TV e i primi passi nel mondo dello studio. Niente lasciava presagire la rivoluzione che avremmo subito di lì a poco. Questo cambiamento giunse da tre fronti, con tre cariche devastanti: le nostre cassette cominciarono a suonare le canzoni di Michael Jackson (le mie un po’ meno); le sale giochi furono invase da un nuovo cabinato che risucchiava tutte le nostre monete, un gioco che veniva da lontano, “Super Mario bros.”; il mondo dell’animazione fu sconvolto per sempre grazie alla messa in onda da parte della Fininvest di un nuovo cartoon americano, “I Simpson”.

tanto fu il successo di questa serie worldwide che nel giro di pochissimo tempo cominciò l’ondata di merchandising. Ed è proprio qui che volevo arrivare. Parlando con mio fratello (grande appassionato dei pellegialla) e con altri amici, mi venne in mente di un video che passavano su MTV quando in Italia la si poteva ammirare solo la domenica a pranzo. “Non ricordi un video con protagonista Bart Simpson? la canzone si chiamava ‘Do the Bartman’, non ricordi? Ma dai, Bart ballava alla Michael Jackson!” Nessuno mi credeva più di tanto, a causa dell’oblio nel cui era caduto il video. Ora l’ho ritrovato e ce lo gustiamo!

Tra Cielo e Terra,

the Marius

Do the Bartman da The Simpson sings the Blues, 1990

Annunci

~ di the Marius su maggio 30, 2007.

8 Risposte to “Do the Bartman”

  1. Mi stai dicendo che Super Mario Bros e i Simpson sono arrivati nello stesso periodo in Italia?! Possibile? Ok, forse il mio cervello fa più acqua di quel che pensavo… la vecchiaia è una gran brutta bestia, gente.

  2. Qualche anno di distanza c’è, mi pare.
    “Super Mario Bros.” è nato nel lontano 1985 e credo ci abbia messo almeno un paio d’annia d arrivare da noi, mentre “i Simpson” credo siano stati mandati in onda la prima volta nella stagione 1990/91 con l’indimenticabile episodio “Un Natale da cani”.

  3. mamma….son vecchio….cazzo, mi hai rovinato la giornata! 🙂

  4. per come la vedo io l’essere vecchi è una delle cose più relative a questo mondo…

  5. Infatti, coscine. Pensa che Ciali Braun ha 19 anni su carta, ma mentalmente è coetaneo di Abe Simpson!

  6. -.- ma non è vero!!

  7. Ma dai.. Lo sappiamno tutti che è così…

  8. Mario non ci ha messo molto ad arrivare da noi, è arrivato poco dopo del rilascio ufficiale in Giappone. Questo perché il Famicom è region-free, e il NES è apparso in tutto il mondo dopo poco tempo (se pensate alla crisi videoludica dell’83… ;))!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: