Il Software come Arte

Un dilemma che l’uomo si è posto dalla nascita del mondo dell’informazione (oppure che non si è mai posto, chissà) è se il software possa essere visto come una vera e propria forma d’arte e se sì, per quali criteri?

In queste righe non troverete certo la risposta definitiva al quesito, sono alcuni miei pensieri per i quali sia plausibile vedere in un software un’opera d’arte.

Per cominciare abbiamo bisogno di definire la parola “arte” in chiave moderna. Cos’è l’arte per l’uomo? L’arte è quella “tecnica” che l’uomo sfrutta per comporre con le sue mani e secondo il suo concetto di “bello” qualcosa che si avvicini alla perfezione.
Detto così l’arte potrebbe trovarsi in qualunque cosa ci circondi, dunque il discorso si può estendere anche alla progettazione di software. Oltre all’abilità, un artista deve avere anche conoscenza, deve sapere che ciò che sta creando è qualcosa di originale, deve crederci e appoggiarsi alla propria creatività.
Il prodotto può ovviamente essere modificato e possono essere apportate migliorie nel limite del possibile per farlo avvicinare sempre più a ciò che la mente dell’artista ha forgiato.
Non vi sembra un discorso già sentito? Adesso provate a sostituire “artista” con “programmatore” e “prodotto” con “software” per capire di cosa sto parlando.

Anche la progettazione di software è un’arte. Non per forza si esprime in arte visiva; la vastità del software è tale da non poter avere dei criteri di giudizio unici: opera d’arte può essere un videogioco, un lettore multimediale, un ambiente operativo, un software di fotoritocco, un’applicazione basata su console, e così via. Gli elementi di giudizio di un videogame possono quindi essere trama, colonna sonora, grafica, giocabilità, longevità… mentre quelli di un pacchetto software relativo ad un programma di chatting, come altro esempio, possono essere la qualità del codice sorgente, la quantità di memoria utilizzata, la semplicità d’uso, l’integrazione con l’ambiente operativo, l’interagibilità con l’utente, l’interfaccia grafica, l’efficienza, le funzioni, la personalizzazione. Raggiunto un alto livello in qualsiasi fattore che lo compone, il software viene quindi a diventare qualcosa di spettacolare, e il programmatore e chiunque abbia lavorato al progetto viene innalzato di grado da “programmatore perditempo” ad “artista”. Oltretutto il software non sarà semplicemente “bello” ma anche utile, se non indispensabile. In genere si tende a lodare un programma perché è indispensabile, si tende a lodare un videogame perché la trama ci ha tenuti incollati allo schermo per ore e ore, ma è chiaro che anche gli altri fattori devono essere valutati se vogliamo chiamarla “arte”. È un concetto difficile da applicare al software, e questo lo so bene, e magari non c’è neanche il bisogno di farlo: il mondo del software gira intorno ai soldi; quando ci sono soldi non c’è nient’altro, quando non ci sono non c’è nemmeno riconoscenza. Come disse il caro Linus Torvalds: “Software is like sex, it’s better when it’s free”, ovvero “Il software è come il sesso, meglio quando è libero”. Qui sto parlando di Open Source, dove non esiste più un unico artista… ma migliaia, e chiaramente non c’è bisogno di dire che la giusta riconoscenza viene attribuita SEMPRE. Se ancora non l’avete capito, la riconoscenza alla quale mi riferisco è per aver creato qualcosa di perfetto che susciti nella mente la stessa cosa del guardare la Gioconda del Leonardo da Vinci. Non vi è mai capitato? Oppure il problema è che non avete mai visto la Gioconda?

Thunder Teaser

Annunci

~ di Montblanc su maggio 19, 2007.

2 Risposte to “Il Software come Arte”

  1. Anche le palle di fieno hanno capito la frecciatina che ho lanciato a fine articolo… anzi, forse solo loro.

  2. Un giorno la leggerò, parola di scout!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: