Il Terrorista del Primo Maggio

Una sfilata di Converse consunte e bandiere enormi si muove verso Piazza San Giovanni. Quattrocentomila persone di tutte le età hanno partecipato con il migliore degli spiriti alla festa del Primo Maggio, tutta l’Italia unita senza discriminazioni in un unico grande abbraccio. Girano spinelli chiusi da saliva fiorentina o calabrese, veneta o siciliana, girano bottiglie di vino, gira felicità e spensieratezza. L’aria che si respira è la migliore, la musica non è da meno: urla ed applausi scroscianti quando salgono sul palco i Modena City Ramblers e la Bandabardò, quando Paolo Rossi intona Il cielo è sempre più blu. E, sì: gli applausi ci sono stati anche quando Andrea Rivera ha proclamato la sua invettiva politica contro la chiesa, contro Ratzinger. Una chiesa più che mai bigotta, verrebbe da pensare dopo le reazioni. Dal governo intimano giustamente di abbassare i toni: il Vaticano ha bollato Andrea Rivera come terrorista, senza troppi complimenti. Mi sono chiesto tante volte come potesse essere vero, mi sono stropicciato gli occhi davanti al telegiornale quando l’ho sentito, impietrito, incredulo. TERRORISTA. Ma stiamo scherzando? Abbiamo idea di quello che fanno i terroristi? Praticamente lo mettiamo sullo stesso piano di uno che si fa saltare in aria ed uccide decine di persone? La chiesa perde colpi giorno dopo giorno, non si preoccupa più di coltivare i valori spirituali che dovrebbero contraddistinguere la sua identità. Ratzinger non è Wojtyla, su questo siamo d’accordo. Credo proprio che tre anni fa a nessuno sarebbe venuto in mente di dire quello che Andrea Rivera ha detto. Semplicemente perché non ce n’erano i motivi.
Che cosa paradossale: immagino che denuncia potrebbe cadere su Andrea Rivera: diffamazione, credo sia il massimo.

Un terrorista che la chiesa potrebbe denunciare al massimo per diffamazione è veramente surreale.

Charlie Brown 666

|UPDATE|

DARIO FO: la satira è un valore civile (fonte: IL SOLE 24 ORE)

«Ma che paese siamo diventati se per un po’ di ironia la Chiesa grida al terrorista e perfino i sindacati si sentono in dovere di attaccare la libertà di satira?».
È quanto ha dichiarato in un’intervista a ‘La Repubblica’ il Premio Nobel Dario Fo, commentando le parole di Andrea Rivera dal palco del concerto del 1 maggio. «La satira è un atto altamente civile – ha detto. Le grandi società la satira l’hanno difesa non attaccata. Sono anni e anni, invece, che la storia d’Italia dissemina censure, leggi liberticide e atti contro gli artisti e le artiste che fanno satira».
«È un tormentone. Siamo un paese in cui Chiesa, politici e sindacati censurano la satira e tollerano lo sfottò sui sederi delle ragazze – ha aggiunto l’attore – Lo sfottò è il parente becero della comicità». Rispondendo all’Osservatore romano che ha equiparato la battuta di Rivera a un atto di terrorismo: Fo ha detto che «Chi non sa distinguere tra satira e terrorismo è pericoloso – ha sostenuto – La Chiesa reagisce così perchè è sulla difensiva. Sta mal sopportando i processi ad alti prelati in corso in America. In molto casi con accuse infamanti, come la pedofilia. La Chiesa mi fa venire in mente gli stalinisti» «Cosa c’entra la satira con le minacce al cardinale Bagnasco? Chi attacca Bagnasco in quel modo è un rozzo – ha proseguito Fo – Ed è vero che dei rozzi bisogna aver paura. Noi abbiamo imparato quando ci criticavano per quello che aveva fatto il socialismo reale – ha concluso il Premio Nobel – Lo facciano anche i cattolici per la loro storia. Farà loro solo del gran bene».

Annunci

~ di Charlie Brown 666 su maggio 3, 2007.

10 Risposte to “Il Terrorista del Primo Maggio”

  1. Non conosco bene i fatti, perchè, come sai, è da settimana circa sono fuori dal mondo, ma devo “contraddirti” nel senso che vorrei si comprendesse il vero significato di “terrorista”.
    E’ vero che da sei annia questa parte TERRORISTA è sinonimo di “kamikaze” in combo con “estremista islamico”. Ma il terrorismo non è solo questo. Il gioco del terrorista (scusate se ripeto a pala la stessa parola, ma non ho il tempo di trovare sinonimi) si basa sullo spaventare, portando terrore, l’opinione pubblica. Si può essere terroristi non solo ammazzandosi o ammazzando fisicamente, ma anche distruggendo un ideale. Sono stati terroristi i comunisti durante i malcontenti dopo la prima guerra mondiale e le camicie nere che li manganellavano; sono stati terroristi i membri del K.K.K.; lo sono stati i brigatisti.
    L’evento in questione sembra più una critica (ripeto, non so cos’è accaduto) alle politiche papali, ma al momento non sono in grado di dirti se l’ “attacco” è stato veemente al punto tale di parlare di terrorismo. Fatto sta che il Papa avrebbe potuto scomunicarlo, come era d’uopo un tempo, o cos’altro. Forse la sua dichiarazione è stata pesante, ma non credo sia facile per lui vivere all’ombra del grand’uomo che fu Giovanni Paolo II, anche perchè credo sia venuto a conoscenza, ormai, delle prese in giro e dell’opinione che hanno di lui le persone, soprattutto i giovani. Anche se è un rappresentate di un’entità superiore il Papa rimane pur sempre un uomo, non trovi?
    Non so che cavolo ho scritto, un giorno rileggerò e migliorerò questo intervento.

  2. venire a conoscenza di un’opinione non significa necessariamente dare motivo di aumentarne la negatività. non ho trovato niente di terrorista e violento, in quello che è successo. magari è stato azzardato, ma di certo nessuno s’è messo ad urlare da quel palco “ANDIAMO A BRUCIARE IL VATICANO!”. hanno avuto una reazione eccessivamente dura. e non ci sono state distruzioni di ideali.
    stasera ti spiego 😉

  3. Stasera mi butto.
    Mi butto con te.

  4. rint ‘o cess?

  5. Ho visto solo il pezzo iniziale del concerto del 1° maggio… proprio l’intervento contro le ultime esternazioni del Vaticano.
    A parte il fatto che concordo in tutto e per tutto con Rivera, che penso che ultimamente il comportamento della Chiesa nei confronti di una Nazione laica (o almeno teoricamente tale) e democratica (in teoria) sia assolutamente inaccettabile, che mi piacerebbe molto se il Vaticano se ne fosse rimasto in Francia, che non si può definire terrorista qualcuno che ha espresso il proprio parere senza peraltro istigare alla violenza, che ormai in Italia la satira sembra essere il nemico numero uno quando in realtà ci sarebbe ben altro su cui lavorare, c’è un’altra cosa che mi ha dato molto fastidio.
    Non mi ricordo le parole esatte, ma la Chiesa ha replicato, fra le altre cose, che non si possono fare affermazioni del genere di fronte a persone “facilmente impressionabili” (queste ultime due parole invece me le ricordo bene)….
    MA STIAMO SCHERZANDO?! Che siamo, dementi?!
    Magari gli piacerebbe che buttassimo il cervello nel bidone dell’immondizia, obbediremmo ciecamente ai loro voleri e ordini.

  6. AngeloAcrobata dixit 🙂

  7. Ovviamente questa è solo la mia opinione. Non ho mai tentato di “convertire” nessuno, però posso dire di aver studiato la storia dei primi secoli della cristianità per la mia tesi di laurea, ho approfondito l’argomento, sono giunta alle mie conclusioni.
    Rispetto chi ha fede, ma non tollero che 1) mi si prenda per i fondelli 2) mi si imponga di credere, o meglio che i dogmi dei credenti debbano per forza essere i miei.

  8. Blasfema! Al Rogo!!!!

  9. See… Vabe’, da’ un colpo di telefono a Torquemada, già che ci sei…

  10. Pronto? Torquy? uè, ciao, so’ Mario… Mario Falcone, sce’! Eh, tutto ok? Eh, si, eh? No, no… senti quando ti trovi a passare di qui? tra un quarto d’ora? Eh. E mi puoi fa’ un piacere? Eh, grazie. No, mi prendi un pacchetto di sigarette. Eh, poi quando vieni ti dò i soldi, ok? Grazie. Ciao, ricchiò!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: