Ci stiamo dimenticando qualcosa?

Alcuni concetti non sono solo ad appannaggio di chi li studia. Se entriamo nell’ambito della comunicazione, ad esempio, nessuno può dichiarare di non aver sentito parlare almeno una volta di “evoluzione dei media”. Tutti si danno un gran daffare per sottolineare quanto la comunicazione si sia evoluta negli ultimi anni, e di come i new media abbiano rivoluzionato il nostro modo di vivere e di porci in società. Il cinema è stato uno dei capisaldi della rivoluzione socioculturale del novecento; nato a ridosso del passaggio dal XIX al XX secolo è diventato in men che non si dica l’emblema della cultura moderna. Ma non tutti sanno che il cinema ha un fratello gemello bistrattato e spesso preso poco in considerazione, con il quale ha molto da condividere: il fumetto. Già, perché Yellow Kid ha visto “L’arroseu arrosé” e ha suggerito al cinema tecniche di produzione simili a quelle del fumetto (o viceversa?).
Non mi credete? Soggetto, sceneggiatura e storyboard cosa sono, allora? Si passa attraverso una scaletta produttiva simile per entrambe le arti per poi cambiare unicamente lo stile con il quale narrare la storia (immagini dinamiche o immagini fisse). Anche il fumetto, come il cinema, si divide in popolare, capolavori dell’umana specie e monneza. Neil Gaiman è tra gli autori più amati e più qualificati. Il suo Sandman, masterpiece della filosofia e della poesia moderna, è stato pubblicato ripetutamente come BestSeller tra i migliori romanzi degli ultimi decenni. Ed è l’unico fumetto ad avere questo primato.
Nell’ultimo periodo il cinema si sta appropriando sempre più di personaggi e avventure pubblicate su carta patinata, sottolineando ancor di più il sottile baratro che separa queste due arti. Forse perché a HollyWood non sanno più cosa inventarsi. O forse perché ci si sta accorgendo che, in fondo, i fumetti non sono solo cosa da bambini.
Il fumetto è un media sotto ogni aspetto. Tramite i balloon posso raccontare storie e punti di vista. Ed è un’arte a tutti gli effetti. Arte di saper scrivere, di saper narrare, di saper disegnare. Un’arte ipertestuale, perché combina immagini e testi nel miglior modo possibile. Ma spesso, soprattutto in Italia (dove non esiste una cultura fumettistica), questi tomi non vengono presi in considerazione. Neanche tra i Semiologi e tra gli studiosi di comunicazione e sociologia.
Anzi, no. Uno c’è: Umberto Eco. Quindi… non lasciamo il guru dei comunicatori italiani tutto solo!!!

The Marius

Annunci

~ di Charlie Brown 666 su febbraio 7, 2007.

23 Risposte to “Ci stiamo dimenticando qualcosa?”

  1. Pienamente d’accorto con te, Marius: il fumetto è arte a tutti gli effetti. Spesso viene considerato cosa da bambini, pochi sanno che grazie al fumetto è possibile esprimere qualcosa che in modalità unicamente testuale sarebbe impercettibile. Come patito di manga vengo deriso in continuazione dai non appassionati perché vengono considerati per mocciosi. Se avessero avuto almeno una volta un tankobon fra le mani le cose sarebbero andate diversamente. Ho imparato più cose sulla vita leggendo Evangelion, GTO e Shaman King che non guardando qualche blockbuster. Peccato che le stesse emozioni che proviamo noi appassionati non potranno mai essere vissute da chi continua a mantenere un ragionamento così antiquato. Il succo è sempre lo stesso in qualsiasi discorso del genere: LA GENTE PARLA SENZA SAPERE.

  2. Un’idea preconcetta e ben confezionata nel proprio cranio + il terrore di venir mal giudicati dal prossimo (“Ah, ma leggi ancora i fumetti?!”… quell’ “ancora” che scava una fossa di imbarazzo in cui vorresti seppellirti, colto con le mani nel sacco in un’attività “da bambini”).
    MA PORCA LA PORCA MISERIA! Avete mai provato a disegnare qualcosa?! A creare un fumetto e vedere quanto lavoro c’è dietro?! No?! E allora inghiottitevi la lingua!

  3. Applausi per AngeloAcrobata!!! 😀

  4. Se leggi fumetti, per i più sei uno sfigato.

  5. se vogliamo considerare i più, caro Mario, sei uno sfigato se leggi fumetti, se ascolti certa musica, se giochi a D&D, se leggi certi libri, se guardi certi film…

  6. Praticamente se non sei una pecora decerebrata e non segui la massa sei uno sfigato!

  7. esattamente… così si dice. con termini diversi, ovvio… ma più o meno il succo è questo.

  8. spero non vi sentiate sfigati!……

  9. cara rossana, sai benissimo quanto ce ne sbattiamo dei luoghi comuni! 😉

  10. A sfigata preferisco outsider, anche perchè, nel gioco dei punti di vista, per me sfigati sono altri individui…

  11. I maschi?
    In italiano la “S” coem prefisso sta per mancanza, quindi quelli senza figa sono i maschi. Giusto?

  12. No, intendevo “sfigati” come plurale neutro, puzzone che non sei altro :p

  13. Neutro nel senso di “gay”?

  14. Abbiamo capito che Marius ha i complessi… -.-‘ Non ti preoccupare, ti vogliamo bene lo stesso!

  15. Ho un complesso di musica jazz…

  16. un’ orchestra sinfonica e dirige malmsting o come si scrive?tony vieni in mio soccorso

  17. orchestra sinfonica, dirige Malmsteen. 😉
    ci sono due cose da dire:
    1) Malmsteen il suo bel live con l’orchestra l’ha fatto davvero;
    2) ma Malmsting sarebbe una stramba fusione di Malmsteen e Sting? Tipo un bassista shredder biondo con i capelli lunghi e la panza di alcool…

    …oddio, è Billy Sheehan!!

  18. Preferisco Elwood e Jake Joliet Blues…

  19. fratelli Blues, tutto il mio rispetto

  20. A Carnevale, se io faccio Jake, tu farai Helwood?

  21. tutta la vita!!!! 😀

  22. Pienamente d’accordo anke io!!!=) ho sempre considerato il fumetto come una delle forme d’arte più affascinanti…non è solo una cosa da bambini…anzi!!! Sarebbe troppo bello aprire scuole per fumettisti dove si faccia anche teoria e non solo pratica ovviamente..dove si leggono analizzano e commentano i fumetti più celebri…dove si insegna a disegnare…a sviluppare una personalità attraverso quest’arte!!! W i fumetti!!! Spero ke crescendo molti capiscano il loro vero valore e si andranno a rileggere quelli letti da bambini;)

  23. Se vi va posso farvi da professore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: