Poesia è SudAmerica

SudAmerica è un luogo in cui molti sono stati, ma che nessuno conosce; SudAmerica è senza tempo, ha una storia ma non ha cronache.
SudAmerica è Macondo, bastano cent’anni e sparisce con una raffica di vento [… “era previsto che la città degli specchi sarebbe stata spianata dal vento e bandita dalla memoria degli uomini nell’istante in cui Aureliano Babilonia avesse terminato di decifrare le pergamene…“].
SudAmerica è “il Gabbiere”, SudAmerica è “Eva Luna”, SudAmerica è Argentina, Colombia, Cile e Perù.
SudAmerica è il Cristo a Rio, è […”ti amo come si amano certe cose oscure, segretamente, tra l’ombra e l’anima“…]. SudAmerica è tutto questo e anche di più.

SudAmerica è presente nell’immaginario collettivo ma si perde nella tradizione orale precedente alla colonizzazione.
Queste sono le radici della produzione letteraria più felice di tutti i tempi. In questo esotico mondo sono cresciuti i più grandi scrittori del novecento e sono nati i più bei personaggi della prosa e della poesia.
Se penso al SudAmerica appaiono i personaggio di Màrquez (colombiano) e di Allende (cilena) insieme, Aureliano Buendìa, Aurora del Valle, Melquìades e gli zingari tutti su di un grande letto a baldacchino. Fermina Daza e Aureliano Triste su un battello attraverso le paludi. Esco da queste immagini e mi perdo nella saga “di Maqroll-il Gabbiere”
di Alvaro Mutis (colombiano) per la quale De André scrisse “Smisurata Preghiera” [Alta sui naufragi dai belvedere delle torri, china e distante sugli elementi del disastro…*”]; mi perdo in Pablo Neruda
(cileno) e nei suoi amori tropicali; mi perdo nell’ Aleph di Jorge Luis Borges (argentino) che ha ispirato grandi scrittori quali Osvaldo Soriano, Italo Calvino, Umberto Eco, Leonardo Sciascia e fumettisti maggiori tra i quali Alan Moore.
Tutti questi artisti sono considerati fautori di quel movimento culturale che va sotto il nome di realismo magico, così chiamato per gli assurdi accostamenti di tematiche e per il cosidetto “congelamento temporale”.

Per chi vuole invece avvicinarsi al SudAmerica preferendo i suoni alle parole, vada a cercare quel filmato registrato dalla Rai al Club Tenco in cui Franceso de Gregori, Paolo Conte e Ivano Fossati cantano, appunto, “SudAmerica”**, e un improbabile Roberto Benigni balla a ritmo di maracas.

Demian

* “Gli elementi del disastro” è un’ opera di Alvaro Mutis del 1953.
** Del filmato è presente negli archivi solo uno spezzone,per errore infatti sul nastro era stata registrata un’altra trasmissione.

Advertisements

~ di Montblanc su gennaio 24, 2007.

43 Risposte to “Poesia è SudAmerica”

  1. l’aleph è qualcosa di splendido

  2. l ho citato per te

  3. devo dire ke ti sei davvero impegnata per questo articolo, e siccome nn credo ke tu ricordi tutti i nomi ke hai citato ( anke se ne saresti capacissima) questo vuol dire ke hai fatto una ricerca più o meno approfondita… Mi hai fatto notare come leggendo romazi di scrittori sudamericani sia effettivamente sempre presente un’atmosfera calda sensuale e magica., sono questi gli elementi del realismo magico ke hai citato?

  4. a proposito volevo propporre un sondaggio ai cybernauti, immaginereste mai ke colei ke scrive questi articoli sia la stessa persona ke lascia commenti del tipo
    :” mario puoi essere solo il leader di sto cazzo….” e altre simpatiche espressioni d questo risma
    provate al egger qualcuno dei commenti di questa mordente ragazza e fatemi sapere cosa ne pensate… 😉 😉

    P.S. Rossà t prego nn farmi male…..

  5. ciao antonio piscopo ti rirgrazio sempre per i commenti che che fai.volevo solo chiarire un paio di cose :1 ricordo tutti i nomi citati non perchè li abbia imparati a memoria ma perchè di ognuno di qusti autori ho letto più o meno qualche opera(a parte marquez che come sai è il mio amore)2 la visione del realismo magico è molto soggettiva potresti prenderlo come una favoletta o come un’ambientazione flolkloristica nata dalle culture delle luogo.3 non hai ancora imparato che io sono un pò rossana,un pò demian,un pò ugo.grazie per le bellissime conversazioni ciauu 🙂

  6. E’ sempre un piacere…ma prima trespolo adesso piscopo cos’altro devo aspettarmi????!!!

  7. rispolo

  8. se io penso al sud america mi vengono in mente storie molto vecchie, un francisco pizarro e un diego de almagro, un hernan cortes, un montezuma e una cuzco distrutta, una rassegnazione che ha portato all’annichilimento di civiltà…
    e mi vengono in mente anche storie più nuove, bandiere, motociclette, un viso troppo conosciuto, una lotta idealista disperata, un desiderio di non darsi per vinti nonostante tutto.
    è vero, nessuna espressione è più azzeccata di congelamento temporale. lì cose vecchie e nuove si fondono come mai ovunque.

    p.s. è bello questo blog, è una continua fonte di stimoli, di rimandi a qualcosa d’altro, di impellente necessità di soddisfare curiosità che fa nascere…

  9. @ lostforwords: Non può farci che immenso piacere un complimento come il tuo, cercheremo di mantere vivo questo interesse nel modo migliore possibile! 🙂
    P.S.: Abbiamo aggiunto con piacere il tuo blog al blogroll!

    @ Demian: Complimenti, l’articolo è stupendo! 😉

  10. grazie x i commenti lostforwords.continua a seguirci.

  11. ..io quando penso al sud america mi viene in mente il primo viaggio che vorrei fare appena posso..mi vengono in mente gli inti illimani.. Rossà complimenti;)..ci vediamo stasera penso..

  12. 3 2 3

    (mi riferisco al candido fresco della ceramica sanitaria)

  13. già gli inti illimani………ogni tanto li dimentico………
    grazie faffa ci vediamo

  14. Una ballata del mare salato.

  15. Sono severamente vietate le dichiarazione d’amore
    tranne tra mario e michele

    Lodovico se sei tu ti cacciamo 😀

  16. Dai, abbi pietà…Uno che si chiama come Ariosto non può che essere il genio della casa!

  17. rossana devo essere sincera……io ti invidio….
    SCRIVI TROPPO BENE!!!!!! comm s ver’ che staij o liceo classic’…
    Aspettate ma io mo sto leggendo sto commento….ma quali dichiarazioni d’amore???? Mario Michele??? Aò io sò gelosa….lui è solo mio!!!!!!!
    Nessuno mi chiama come lui ………………………………………………………………..PICCOLA MARTA……..
    Ehm ehm….ciao Mì. 🙂

  18. we marti grazie mille sei troppo buona.spero t sia piaciuto anche il contenuto
    cmq è risaputo che tra mario e mikele……

  19. cmq il tuo articolo è tra i più letti di wordpress italia

  20. wa mimi non me l’aspettavo da te e mario….hauhauhauhauhau…

  21. “t amo come si amano certe cose oscure,segretamente tra l ombra e l anima”.
    nn ci crederai ma leggere sta frase mi ha fatto ricorda momenti antiki….un passat troppo bello…a commentare insieme le poesie di Neruda….a ridere qnd qll stronza di arti e manie mi sbaglio il cuscino storpiando qst splendida frase….
    poi vado avanti nella lettura e trovo citato un altro grande libro…”Eva Luna”…e ricordo altre lunghe kiakkierate analizzando il testo quasi rigo x rigo…
    sai ke ti dico a me SudAmerica ricorda la parola “AMICIZIA”…qll vera…qll ke, soltanto un po celata, c è ancora fra di noi….

    ti amo bambina nun to scurdà!!

  22. abbiamo vietato le dichiarazioni d’amore,ma per te quante regole ho infranto..
    TI AMO TESò.
    GRAZIE .
    “tanto a noi cosa rimane?il resto di niente.”

  23. Piccola Marta, ho dovuto alleggerire il tuo messaggio di qualche centinaio di punti per non scompaginare pippaMentis. Demian, Ma Tency chi è? Guara che c’o ddico a Tonino!!!

  24. tency è l’amore della mia vita

  25. vogliamo tutti Rossana al posto di Neri Marcorè nel programma Per un pugno di libri. No? p.s. mi raccomando i racconti di Poe!!!

  26. Meglio per un pugno in pieno volto!

  27. @nello lo fa meglio:stai dicendo ke assomiglio a neri marcorè???
    @marius:fai poco lo spiritoso o prendo il tank
    ps v prego regalatemi un carroarmato!!!vi scongiuro

  28. Demian sei forunata prpr ieri ho visto un carroarmato in saldi (sai com’è la guerra in iraq ha perso di interesse e così si è pensato bene di aprire la stagione dei saldi).Desideri anke un missile terra-aria e una confezione di kamikaze già confezionata e imbottita?

  29. si rossà……il resto di niente….
    nient altro!!! 😉

  30. neri marcorè è molto ma molto alto!!! p.s. non è una cattiveria è solo un punto di vista.

  31. @nello:mi hanno detto ke nn sei italiano..ha ha
    @antoris:niente missili solo supposte TAKIPIRINA 1000 (sn anke invisibili ai radar)

  32. Aspiett nu poc… ma Tonino chi?

    Ma Il Mario se lo ricorda che u guaglion ‘e Rossana s chiamm Popo? 😀

  33. tonino è papà

  34. wa serio! 😀

  35. Ma Demian dice che tonino è fresco, e poi chi lo sa cosa fanno quando se ne vanno via da soli alle 22,30…

  36. mario ma di ke stai parlando??????
    ti capisci sl tu!

  37. Banniamo il direttore?? 😀

  38. Autobanniamoci tutti… tanto nessuno di noi sta a posto con la testa… 😀

  39. Se, mò mi capisco solo io, qua…

  40. E verrà chernobobil a farvi impazzire tutti!!! con i suoi difettucci!!

    @demian : voilà, tu es très bravò, adesso uso un’altro francesismo: ma che cazz tenev p kap quann l’hai scritt???? Mercì!!! adieu!

  41. La vera incognita sta nel saper decifrare i tuoi messaggi, caro mio…

  42. perchè non conosci la storia di chernobyl… quella aversana… 😀

  43. LA conosco, ma se mi si scrive chernobobil, mi viene in mente qualcosa della Playmobile, altro che Chernobyl!!!

    Al massimo puoi dire Cerno- Bill, ‘o frate strunze ‘e Buffalo Bill.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: